Due parole di uso comune che raramente accostiamo, per questo, data la loro distanza semantica, se unite generano una forza unica. 

Affidandoci al dizionario si trovano queste definizioni. Palestra: (sport.) locale destinato allo svolgimento di esercizi atletici o ginnici; (fig.) serie di esperienze che rafforzano le capacità intellettuali o morali. Etica: (filos.) riflessione speculativa intorno a ciò che è bene e ciò che non è bene; (estens.) modo di comportarsi basato su ciò che ciascuno ritiene sia il bene, il giusto e sim. 

La Palestra Etica è un posto sicuro dove risanare la comunicazione tra corpo e mente attraverso il movimento. E’ un luogo in cui non serve nascondersi ma dove si possono eliminare i pregiudizi che abbiamo su noi stessi. 

“Abbi cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere”. Quante volte abbiamo sentito questa frase? Ce la siamo ripetuta per motivarci, ma non è bastata a cambiare le cose. La fatica, i mille impegni o la paura del giudizio ci hanno ostacolato, impedendoci di prenderci cura del nostro corpo. 

Per il buon senso comune, siamo sempre stati convinti che la necessità di muoversi sia un bisogno esclusivamente fisico. In realtà, sappiamo che il corpo non è l’unico anello della catena che trae benessere e giovamento dal movimento. La relazione mente e corpo non si può nascondere, le prove dell’influenza dell’uno sull’altra nemmeno, ma per ognuno può essere differente: chi necessita di uno stimolo, chi di un freno per mettere in contatto corpo, pensiero e azioni. Andare in palestra rappresenta ancora uno stereotipo: farsi i muscoli, perdere peso e tonificare (termine che intende il rinvigorimento dell’organismo nel suo insieme!). Una visione obsoleta e molto limitata di quello che può offrire una palestra. La nostra esperienza ci ha insegnato che attivare il corpo, attraversando la fatica, può portarci a ritrovare più energia e motivazione di prima, per raggiungere obiettivi che sembravano all’apparenza irraggiungibili. La palestra etica è quel luogo dove proviamo a trovare quello che ci serve. Insieme accoglieremo rabbia, fatica, indolenzimento muscolare, rilassatezza senza timore di non saperli gestire, superando il concetto di bilancia e centimetri del girovita. 

Un giorno un cliente mi ha detto: “Gioco con i miei figli molto più volentieri da quando vengo in palestra…”. Probabilmente questo non era il suo obiettivo quando ha cominciato a muoversi ma è ciò che succede nella palestra etica. Stefano Roagna 

“Abbi cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere” Jim Rohn 

Di Giulia Cantaluppi (dott.essa in Fisioterapia e Scienze Motorie) e Stefano Roagna (dott. BSc Hons. in Osteopatia UK e Scienze Motorie) 

EMERGENZA CORONAVIRUS!

Siamo attivi con diverse attività dedicate a mente e corpo, attraverso la Mindfulness e non solo. Seguiteci sul nostro canale Youtube e pagina Facebook per saperne di più!