23602270274_8977a6ca6d_b

“La consapevolezza non arriva da sola, non occorre che ti piaccia, basta che lo fai”. Jon Kabat-Zinn

La cornice teorica della Mindfulness deriva dalla tradizione orientale della meditazione vipassana (o meditazione di consapevolezza), una tradizione che vede al centro della sua ricerca una via per vivere in salute con qualità. La meditazione è lo strumento per conoscere questa strada che è personale e unica per ognuno di noi.

Gli ingredienti principali sono: una ricerca curiosa su ciò che avviene durante il percorso, un atteggiamento non giudicante, una speciale attenzione al momento presente e una profonda accettazione di ciò che la vita ci presenta, delle sue sfide e dei suoi limiti.

Qual è lo spirito dei percorsi che costruiamo:

Un aspetto centrale è la scoperta di ciò che ci incastra comprendendo i nostri automatismi  in modo gentile ed efficace, incoraggiando il partecipante a sviluppare un profondo livello di ricerca e sperimentazione di sé, e  imparando strategie di gestione della fatica, della sofferenza e dello stress. Ai partecipanti viene insegnato come diventare più coscienti delle risorse in loro disponibili e mobilitarle a sostegno della propria salute e benessere.

Si tratta di percorsi semplici ma non facili. Questo richiede, da parte di chi partecipa una certa capacità di dedizione e perseveranza allo scopo di trasformare alcune nostre “abitudini” di reazione irrigidite nel tempo.

photo credit: Maria Böttner + App-Logo via photopin (license)

Quali sono le nostre attività associative?

Primi passi nella mindfulness

Questo laboratorio è un percorso introduttivo per chi vuole conoscere questo approccio, con l’obiettivo di offrire uno spazio dove poter esplorare il proprio corpo e la propria mente.

Il corso è aperto a tutti e gli esercizi sono finalizzati a:

  • osservare con maggiore lucidità i propri contenuti mentali e i loro movimenti
  • rimanere presenti al qui ed ora
  • esplorare e accettare il flusso di sensazioni, immagini, sentimenti e pensieri da cui la mente e il corpo sono attraversati.

Conoscere e prendere confidenza con i propri pensieri è il primo passo per comprendere la reciprocità che esiste tra corpo e mente, osservare come si genera la sofferenza e imparare a trovare le strategie per affrontarla.

Il laboratorio consiste in 4 incontri da un’ora e mezza e una giornata di pratica intensiva.

Se vuoi avere maggiori informazioni oppure iscriverti clicca QUI, i corsi partono ogni volta che raggiungiamo un numero minimo di 6 persone e massimo di 12.

Incroci di consapevolezza

Le parole chiave che caratterizzano questo percorso sono:

INTENZIONE, STABILITA’, PROGRESSIONE, CONDIVISIONE

Questo spazio è dedicato a tutti coloro che hanno un’esperienza di pratica di meditazione vipassana e vogliono mantenere l’impegno attraverso degli incontri mensili.

La cadenza mensile è stata pensata per non appesantire la settimana, rinnovare l’intenzione alla pratica e acquisire una certa progressione nell’allenamento della consapevolezza.

Gli incontri durano due ore e mezza. Nella nostra esperienza questo è un tempo adeguato per addentrarsi in una pratica che doni stabilità e agio.

L’idea è quella di aggiungere nel percorso dei mini ritiri in cui sperimentare il silenzio e i temi che osserviamo nella pratica quotidiana, in una situazione più calma, quieta, che favorisca l’esplorazione.

Se vuoi avere maggiori informazioni oppure iscriverti clicca QUI.

MIndfulness per i più giovani

Scuola, famiglia, amici, confronti, delusioni, esplosioni emotive e fisiche spesso ci fanno sentire in balia di qualcosa che non riusciamo a comprendere.

Mentre si cresce questo viene percepito in modo esponenziale perché i cambiamenti fisici e ormonali ci fanno percepire un corpo che cambia e insieme a quello una crisi nell’identità.

E dalle crisi iniziano le domande:

Chi sono?

Dove vado?

Come faccio da solo?

Perché in alcune cose riesco e in altre proprio no?

Perché tutto è così difficile?

Le domande sono utili perché ci stimolano a cercare le risposte ma a volte lo stress che ne deriva influenza negativamente sulla capacità di concentrazione e di apprendimento e sulla qualità delle prime relazioni importanti fuori dal nucleo famigliare.

Come affrontare tutto questo?

Le nostre psicologhe, istruttrici di Mindfulness hanno studiato un percorso di 8 incontri dedicato alle ragazze e ai ragazzi di età compresa fra i 13 e i 18 anni.

Ai ragazzi e alle ragazze che parteciperanno a questo gruppo vorremmo insegnare a fermarsi, ad ascoltare, a respirare, a condividere, a sentire il corpo, a osservare emozioni e pensieri e ciò che accade intorno a loro con coraggio, curiosità e gentilezza. Queste capacità favoriscono il conseguimento di scelte migliori in ambito scolastico ma anche nella vita in generale.

Se vuoi avere maggiori informazioni oppure iscriverti clicca QUI, i corsi partono ogni volta che raggiungiamo un numero minimo di 6 persone e massimo di 12. E’ necessario il consenso dei genitori verso i quali ci rendiamo disponibili per fornire tutte le informazioni sul percorso.

Alimentazione e Mindfulness

Nel corso degli ultimi anni sono stati effettuati vari studi circa i benefici della pratica di meditazione di consapevolezza all’interno di alcuni trattamenti di cura per i disturbi dell’alimentazione.

La pratica risulta particolarmente utile a modificare il rapporto circa i propri pensieri e comportamenti, oltre che gli stati d’animo.

In particolar modo determina un aumento della consapevolezza circa le sensazioni di fame e di sazietà. Nei pazienti infatti, era particolarmente difficile smettere di mangiare piuttosto che iniziare un pasto. L’aumento della consapevolezza della sensazione di sazietà aiutava loro a consumare pasti normali.

In cosa consiste?

Il programma prevede 9 sessioni durante le quali vengono affrontati i temi inerenti alle emozioni, alla possibilità di accettare e gestire alcune emozioni quali la rabbia e il senso di colpa; vengono svolti esercizi di meditazione consapevole sull’alimentazione, sul senso di fame e sazietà, sulla scelta degli alimenti, sulle sensazioni che possono scaturire attraverso il cibo e il gusto; alcuni temi vengono affrontati attraverso la meditazione del perdono e della saggezza. Ciascun incontro prevede una pratica meditativa, la condivisione, la discussione dei temi e l’ assegnazione di compiti da svolgere in casa che riguardano per lo più la pratica formale e informale e il pasto consapevole.

Il corso si svolge in 9 incontri di gruppo, a cadenza settimanale, della durata di circa due ore, durante i quali è previsto l’apprendimento di strumenti pratici, tecniche e modalità specifiche finalizzate a:

  • gestire meglio la loro onda emotiva e i loro pensieri disfunzionali legati all’assunzione del cibo
  • ascoltare meglio i segnali del proprio corpo e capire la differenza che c’è tra un’attivazione dovuta allo stress, alla fame o alla sazietà
  • comprendere meglio le proprie emozioni e a viverle in modo più funzionale al proprio benessere
  • creare nuove modalità funzionali di interazione con il cibo

Se vuoi avere maggiori informazioni oppure iscriverti clicca QUI, i corsi partono ogni volta che raggiungiamo un numero minimo di 6 persone e massimo di 12.

APPUNTAMENTI