Gli indifferenti

Le emozioni mi stanno correndo via dalle mani,

gli occhi sempre in qualche altrove dell’anima,

non guardano niente.

 

Sei vivo? Probabilmente sì, ancora per qualche minuto.

Un invisibile fiume freddo mi investe,

sento i fiocchi ghiacciare il respiro.

 

Giro su me stesso, le foglie arancioni girano con me,

danzo con la natura, gli alberi spogli mi guardano.

Sapore d’inquietudine, di destini incompiuti gelati

nei ricordi,

non vedo più nessuno, anche se mi sento chiamare.

 

Vorrei volare in punta di piedi sulle stelle,

cadere sul cuscino erboso delle nebbie di alta quota

e guardare l’azzurro.

 

Chiudere gli occhi solo per qualche minuto e afferrare,

seppur per poco,

quella certezza.

 

Io sono infinitamente vivo.

 

 

di Chiara Giglio

Recent Posts

Lascia un commento

APPUNTAMENTI